risoluzione video: 1024x768 1280x1024
Famiglia
Le Religioni che sfidano il conformismo sui gay
Giovedì 04 Aprile 2013 12:45
di Ernesto Galli Della Loggia
Nel XVIII secolo, nella sua battaglia contro le religioni ufficiali, equiparate senza tanti complimenti ad altrettante superstizioni, l’illuminismo francese, destinato a far scuola in tutta l’Europa continentale, non se la prese certo solo con il cattolicesimo. Anzi. L’ebraismo, per esempio, fu un suo bersaglio forse ancora più consueto: basti pensare alle tante pagine di Voltaire piene zeppe di contumelie contro la religione mosaica.
Poi però tra ’700 e ’800 le cose cambiarono rapidamente. Soprattutto perché cambiò l’ebraismo. Accadde infatti che nell’Europa (soprattutto occidentale) un gran numero di ebrei cominciasse a inoltrarsi su un percorso di radicale emancipazione-secolarizzazione che li portò ad integrarsi in pieno con le élites laico-liberali sulla via di prendere dovunque il potere: della religione dei padri conservando al massimo qualche vestigia rituale.
Leggi tutto...
 
La famiglia, un bene insostituibile
Mercoledì 14 Maggio 2008 08:13
Francesco D'Agostino, Presidente dell'Unione Giuristi Cattolici Italiani, fornisce un prezioso strumento per capire anche dal punto di vista tecnico-giuridico quali sono gli elementi che contraddistinguono la famiglia “naturale” e la differenziano dalle varie forme sociali alternative che tanto hanno fatto discutere.
Della famiglia non sapremmo come fare a meno, eppure i vincoli ci vanno stretti. Trent'anni fa c'è stato il tentativo di eliminarla, mentre oggi se ne vuole trasformare l'essenza, inventandone nuove forme.
La famiglia è un enigma affascinante, misterioso, come lo è la verità: resiste a tutte le intemperie del tempo, della storia, delle ideologie. Non è il frutto di convenzioni, di accordi economico-sociali e politici, ma il luogo naturale della fraternità, dove si sperimenta l'amore per l'altro e dove si costruisce la pace, non in modo artificiale, ma spontaneo.
Leggi tutto...
 
L'incostituzionalità dei progetti di legge sui PACS
Mercoledì 09 Aprile 2008 16:17

prof. Alessandro Catelani

  1. Ogni progetto di legge diretto al riconoscimento dei PACS contrasta apertamente con i precetti costituzionali. In particolare, l’art. 29 della Costituzione dispone: “La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.“ (1° comma). Tale norma rinvia all’istituto matrimoniale con i suoi caratteri che risultano dal diritto naturale, al quale viene fatto esplicito riferimento; ed in tal modo dà giuridica vincolatezza a precetti etici. A livello di principi giuridici costituzionalizzati vengono, in tale occasione, enunciati espressamente criteri morali che sono alla base della civile convivenza.
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2
Copyright © 2017 Scienza&Vita – Firenze – p.IVA 94137430487. Tutti i diritti riservati.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information