risoluzione video: 1024x768 1280x1024

la Riflessione

Educazione
Ciò comporta al tempo stesso sostenere il diritto dei genitori all'educazione morale e religiosa dei propri figli. E a questo proposito vorrei manifestare il mio rifiuto per ogni tipo di sperimentazione educativa con i bambini. Con i bambini e i giovani non si può sperimentare. Non sono cavie da laboratorio. Gli orrori della manipolazione educativa che abbiamo vissuto nelle grandi dittature genocide del XX secolo non sono spariti; conservano la loro attualità sotto vesti diverse e proposte che con pretesa di modernità spingono i bambini dei giovani a camminare sulla strada dittatoriale del pensiero unico. Mi diceva un grande educatore: " A volte non si sa se con questi progetti-riferendosi a progetti concreti di educazione -mandi un bambino a scuola o in un campo di rieducazione"
Papa Francesco all' Ufficio per l'infanzia
11 aprile 2014
Gender, la famiglia fra ideologia e verità

Lunedì 23 ottobre 2017, alle ore 17:00 presso la Sala Verde – Auditorium delle Scuole Pie Fiorentine, Via Cavour 94, g.c.

GENDER - LA FAMIGLIA FRA IDEOLOGIA E VERITÀ

Ne parlano

  • Prof. Alberto Gambino, Ordinario di Diritto Privato, Presidente Nazionale di Scienza&Vita
  • Dott.ssa Chiara Atzori, Medico, specialista in infettivologia, esperta gender
  • Dott. Andrea Tosini, Giornalista, membro dell'equipe giovani MpV

Modera l’incontro
Dott. Marcello Masotti


La S. V. è cordialmente invitata ad intervenire

Aderiscono:Un. Giuristi Catt. Fi, As. Medici Catt. Fi, M.C.L. Tosc., As. Fioretta Mazzei Fi, , FISM Tosc., MOVIT Fi-Si, MOICA, Generazione Famiglia, Forum Tosc. ass.ni familiari, Duranteedopodinoi-Onlus, Ass. Psichiatri psicologi catt. Toscana

 

 

 
Gender, la famiglia fra ideologia e verità

Di Marcello Masotti

A distanza di alcuni anni dalla pubblicazione degli atti dei convegni promossi sulle problematiche del Gender ,  Scienza&vita Firenze torna ancora su questo tema.In un clima culturale e politico di relativismo morale  sono passate leggi contrarie alla famiglia come il matrimonio omosessuale, mentre  continua la massiccia  pressione sulla scuola, anche dell'infanzia, iniziata con la diffusione dei libretti dell'Unar, che dietro l'educazione contro le discriminazioni omofobe, in realtà tende a modificare la natura umana, la verità sull'uomo, sovvertendo consolidate tradizioni di vita e di civiltà e a portare anche tra i più piccoli e tra i giovani l'ideologia che il sesso è questione di cultura e che, pertanto, risulta  intercambiabile . La propaganda per il gender, spinta dall'ideologia e anche dagli interessi, dilaga ormai sulla stampa e nei grandi mezzi di comunicazione e trova campo anche nelle istituzioni, come documenta un convegno di questi giorni organizzato presso il Consiglio regionale della Toscana.Nei convegni precedenti abbiamo ripercorso le tappe attraverso cui tale ideologia si è formata: a partire dagli anni trenta/quaranta del secolo scorso con apporti diversi che vanno dal filone della libertà sessuale (le teorie della rivoluzione sessuale di William Reich e sull'omosessualità di Kinsey) a quello del femminismo che nella fase dell’ottocento è impegnato a rivendicare il valore della diversità della donna nei confronti dell’uomo, ma poi, nel novecento, proclama la uguaglianza attraverso la cancellazione delle differenze tra maschio e femmina.

Leggi tutto...
 
Copyright © 2017 Scienza&Vita – Firenze – p.IVA 94137430487. Tutti i diritti riservati.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information